Elettroporazione

L’elettroporazione è una forma di veicolazione transdermica senza aghi che permette di trasportare sostanze e principi attivi attraverso la cute per un maggiore assorbimento. Possono essere veicolati diversi farmaci a seconda dell’inestetismo per il trattamento di adiposità localizzate, cellulite e smagliature della pelle.

Richiedi informazioni

In cosa consiste

Il trattamento consiste nell’utilizzo di un manipolo che permette di veicolare farmaci, sostanze e principi attivi attraverso l’invio di impulsi elettrici a bassa o ad alta frequenza che “accompagnano” le molecole favorendo il passaggio all’interno del derma.

La pelle deve essere detersa prima del trattamento per togliere tutte le particelle che sono superflue ed ostacolano il passaggio delle molecole da veicolare.

Il metodo

È indubbiamente un metodo non invasivo, rapido, sicuro ed efficace che permette di nutrire in profondità la pelle senza l’utilizzo di aghi per la somministrazione delle sostanze.

I principi attività veicolati nel derma si accumulano e si diffondono nei tessuti poco alla volta garantendo una durata maggiore dell’effetto benefico in base anche alle caratteristiche del principio attivo.

Applicazione

L’elettroporazione è un approccio utile per il trattamento di molte forme di inestetismi, patologie e stati infiammatori dolorosi grazie alla capacità di raggiungere l’area da trattare in modo rapido e indolore. In particolare la tecnica è ideale nel trattamento di:

  • Adiposità localizzate
  • Cellulite
  • Smagliature
  • Invecchiamento cutaneo di viso, collo e decolleté

Per ottenere i risultati desiderati le applicazioni devono essere ripetute più volte programmando quindi un ciclo di trattamenti.

Ripresa ed effetti

I pazienti possono riprendere immediatamente la propria vita sociale poiché sulle zone trattate non rimane alcun segno visibile grazie alla totale assenza di iniezioni o incisioni e di effetti collaterali. In genere l’elettroporazione ha un’altissima tollerabilità, rispetta tutti i tessuti, anche quelli superficiali.