Nuova luce al tuo sguardo
in 60 minuti

La zona del contorno occhi è una delle aree più delicate e sensibili del viso e anche la più soggetta agli effetti provocati da sole, segni del tempo e stress. Questi fattori tendono ad appesantire la zona palpebrale creando, così, un accumulo di cute sia sulla parte superiore dell’occhio che su quella inferiore.

Con il passare degli anni e dell’età, a volte il viso assume un aspetto stanco o addirittura un’espressione triste e, allo stesso tempo, le palpebre raggrinzite e cadenti sono responsabili di uno sguardo spento e stanco che penalizza il volto nel suo insieme.

La soluzione a palpebre cadenti a sguardo spento

Il mio consiglio per ringiovanire e dare nuova vivacità allo sguardo appesantito è quello di ricorrere alla blefaroplastica superiore.

Si tratta di un intervento eseguito in ambulatorio, totalmente indolore che permette di risolvere il problema delle palpebre cadenti in soli 60 minuti.

I benefici della blefaroplastica superiore

Conosciuto anche con il nome di lifting palpebrale, l’intervento garantisce un “ringiovanimento” immediato e dona al volto lo splendore e la freschezza di un tempo.

Grazie all’intervento vengono rimossi gli eccessi di cute e tessuto adiposo presenti nelle palpebre superiori rendendo lo sguardo più luminoso e naturalmente bello.

Per chi è indicata la blefaroplastica?

L’intervento di blefaroplastica superiore è indicato per tutti i pazienti che, indipendentemente dall’età, desiderano restituire un aspetto più fresco e riposato al proprio volto. In generale, l’intervento permette di eliminare i seguenti difetti:

  • palpebre cadenti
  • gonfiore evidente delle palpebre (dovuto ad accumuli adiposi)
  • campo visivo ridotto dalla pelle in eccesso
  • occhi piccoli o a fessura
  • aspetto invecchiato della palpebra superiore

L’intervento

L’intervento di blefaroplastica superiore, eseguito in sede ambulatoriale, può essere puramente estetico oppure di carattere funzionale. In quest’ultimo caso si rende necessario quando l’eccesso di cute e grasso presente nelle palpebre riduce il campo visivo.

La blefaroplastica superiore viene generalmente eseguita in anestesia locale e prevede una piccola incisione in corrispondenza della piega naturale dell’occhio per rimuovere l’eccesso cutaneo dalla palpebra superiore. In seguito all’intervento si garantisce al paziente una rapida ripresa e la completa assenza di dolore.

Consigli post-operatori e ripresa

Nel corso delle 24 ore successive all’intervento si richiede al paziente riposo e di astenersi dal lavoro e dall’attività fisica. Dopo 4-5 giorni verranno rimossi i punti di sutura e il paziente potrà ritornare alle normali attività. Sia durante l’intervento che nel post operatorio non vi è alcun dolore.

Dopo l’intervento consigliamo ai nostri pazienti di applicare sugli occhi degli impacchi freschi (non ghiacciati) in modo da ridurre al minimo il gonfiore.

Risultati blefaroplastica superiore

Di seguito troverete qualche foto prima e dopo di alcune pazienti che si sono sottoposte all’intervento di blefaroplastica superiore presso i miei studi di Padova, Mestre, Treviso e Bolzano.

Blefaroplastica_superiore_1

Uomo di 45 anni, forte lacrimazione dell’occhio.
(Foto a 1 mese dall’intervento)
 

Blefaroplastica_superiore_2

Donna di 62 anni, difficoltà a vedere in maniera nitida.
(Foto a un mese dall’intervento)
 

Blefaroplastica_superiore_3

Donna di 50 anni, pesantezza delle palpebre e sguardo stanco.
(Foto a un mese dall’intervento)
 

Blefaroplastica_superiore_4
Donna di 65 anni, palpebre pesanti.
(Foto a un mese dall’intervento)